Alessandro Sbuelz in evidenza, ma Briantea non perde un colpo

alessandro sbuelz
[ethereumads]

Settima vittoria in altrettante gare per Cantù, che passa in casa Giovani e Tenaci nonostante i 23 punti del promettente Alessandro Sbuelz.

Arrivederci al 2023. L’UnipolSai Cantù saluta provvisoriamente il campionato di basket in carrozzina con una vittoria. In occasione della settima giornata (la seconda di ritorno) del girone B, infatti, i brianzoli si sono imposti 58-71 sul parquet della Fondazione Santa Lucia a Roma contro i Giovani e Tenaci, consolidando il primato a punteggio pieno. Ora spazio alla Supercoppa Italiana (sabato prossimo al PalaMeda contro l’Amicacci Abruzzo), mentre il massimo torneo osserverà la sosta invernale fino al 7 gennaio.

Un match, quello contro gli uomini di coach Rossetti, che si è deciso nella terza frazione. Frangente vinto dai canturini 6-19, nel quale gli stessi hanno fatto valere una maggiore efficacia sotto le plance. Mvp dell’incontro Filippo Carossino con 26 punti, ma bene anche l’asse Simone De Maggi e Francesco Santorelli rispettivamente con 20 e 11 punti, nonché Geninazzi con 12. Sull’altra sponda lodevole la prova di Alessandro Sbuelz (23 punti), ragazzo che ha dalla sua tutti i mezzi per costruirsi una luminosa carriera. In doppia cifra anche Luigi Topo con 16.

Jack Geninazzi contrastato da Alessandro Sbuelz (foto Vezzoli)
Jack Geninazzi contrastato da Alessandro Sbuelz (foto Vezzoli)

La partita

Ospiti che provano a partire meglio, guidati dai canestri dalla media di De Maggi e da un libero di quest’ultimo per l’iniziale 4-7. Sempre del lungo canturino il canestro di tabella su assist di Santorelli per il momentaneo 6-13, quest’ultimo che successivamente troverà la via del canestro su passaggio di Geninazzi per l’11-17 di fine primo periodo.

Capitano biancoblù che in contropiede regalerà il +10 alla propria squadra, padroni di casa che però provano a rifarsi sotto con la conclusione nel pitturato di Pellegrini che vale il 22-27. Romani sempre più minacciosi con il 2+1 confezionato da Topo (27-29), inevitabile il time-out chiamato da coach Jaglowski al 18’34”. Santorelli chiude alla perfezione il triangolo in attacco, UnipolSai al riposo avanti 29-33.

Ripresa inaugurata dalla conclusione dall’angolo di Pellegrini, ma i brianzoli iniziano a fare sul serio sfoderando un importante parziale di 12-0, di Carossino in contropiede il canestro del 31-42. Cantù che martella da sotto con Carossino prima e Geninazzi poi, allungando sul +15. Sempre di quest’ultimo il tiro da centro area per il 35-52 con ancora dieci minuti da giocare.

Carossino dall’arco sullo scarico fuori di De Maggi per il +18, Giovani e Tenaci che provano a non mollare accorciando con una tripla sul 47-61. Di Santorelli su assist di Carossino l’appoggio del +20, massimo vantaggio di serata. I ragazzi di coach Rossetti vogliono tuttavia chiudere a testa alta, riuscendoci. Nel finale di gara limitano infatti il passivo finale, concludendo il match sul punteggio di 58-71.

GIOVANI E TENACI – UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTU’  58-71  (11-17, 18-16, 6-19, 23-19)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento