Adolfo Berdun tripla doppia, travolto Montello dell’ex Sagar

adolfo berdun

Derby senza storia quello tra Briantea84 e Sbs Montello, finisce 71-31 con Adolfo Berdun autore di 17 punti, 12 rimbalzi e 10 assist.

Christmas match a senso unico quello disputato al PalaMeda in occasione del sesto turno del campionato di serie A Fipic. Un incontro dominato dall’inizio alla fine dai ragazzi di coach Marco Bergna, che già prima della palla a due erano qualificati automaticamente alla Coppa Italia in programma il 20 e 21 marzo. A una giornata dal termine del girone d’andata, resta ancora da decretare chi sarà la regina d’inverno. Un verdetto che si deciderà l’11 gennaio, data in cui ci sarà lo scontro diretto tra UnipolSai Cantù e Santo Stefano Avis, da disputare in terra brianzola. Sarà anche la rivincita della Supercoppa 2019.

E’ l’argentino Joel Gabas a rompere gli indugi realizzando il primo canestro di tabella, ma Cantù trova subito un mini allungo grazie a quattro punti di Geninazzi (6-2). Beltrame prova a mettere in difficoltà la difesa brianzola con un paio di tagli, la UnipolSai però non ha difficoltà a scavare già un discreto solco grazie a un parziale di 11-0, nel quale spiccano cinque punti consecutivi di Berdun (17-4). Montello si sblocca con i due punti nel pitturato di Diouf, ma è ancora l’italo-argentino della Briantea a rendersi protagonista nel finale di primo periodo, con due canestri consecutivi prossimi allo scadere dei 24″ per il 22-6.

E’ una conclusione da sotto di Marcos Sanchez a permettere alla Briantea di portarsi sul +18 a inizio secondo quarto, lunghezze che poi saliranno a ventidue con Berdun a colpire dalla media (32-10). I padroni di casa si fanno però sorprendere in un paio di circostanze nel pitturato, distrazioni che costano altrettanti viaggi in lunetta con l’ex Sagar e Canfora ad approfittarne per accorciare il gap tra le due formazioni (32-15). Cantù e Montello andranno poi al riposo sul 35-15, è di Adolfo Berdun la tripla in prossimità della seconda sirena.

La ripresa si apre con i due punti di Magenheim e altrettanti per il giovane Bassoli su assist di Berdun, poi la UnipolSai trova nuova linfa grazie a un Carossino da sei punti consecutivi per il momentaneo +25. De Maggi sfrutta il ribaltamento di lato di Berdun per infilare il 48-20 prima del gioco da tre punti di Sagar, Santorelli ruba palla a Gabas e si invola a segnare il 53-23, che sarà anche il punteggio al termine del terzo periodo.

Negli ultimi dieci minuti, come spesso accade al PalaMeda, si gioca solo per le statistiche. Sei punti di De Maggi spezzati da un personale di Magenheim, la Briantea si ritrova sul +35 e coach Narra interrompe il gioco al 32’52”. Carossino raccoglie il testimone in attacco dal suo compagno n°26, sei punti consecutivi suoi e contropiede di Marcos Sanchez, +43 interno che equivale anche al massimo vantaggio di serata. A poco più di tre minuti dalla fine, coach Bergna getta in campo simultaneamente i suoi due giovanissimi, Bassoli e De Prisco. La sfida tra canturini e bergamaschi termina sul 71-31, l’ultima giocata vincente è di Gabas con il 2+1 per il fallo di Geninazzi.

adolfo berdun
Canturini chiamati a raccolta attorno al proprio coach

Nonostante la super prestazione, Adolfo Berdun (17 punti) non è il top-scorer di serata. Filippo Carossino ne mette 18, bene anche Marcos Sanchez con 12 punti. In casa orobica l’unico a raggiungere la doppia cifra è Joel Gabas con 10, Ian Sagar la sfiora ma si deve accontentare di 9 punti.

 

UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTù- SBS MONTELLO 71-31 (22-6, 13-9, 18-8, 18-8)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento