Abdel Boughania tripla risolutiva, primo passo falso Briantea

abdel boughania
[ethereumads]

Termina sul parquet del Padova Millennium l’imbattibilità di Cantù. Nel 60-57 decisivo il tiro dall’arco di Abdel Boughania, per lui 21 punti.

Il ko in Supercoppa fra le mura amiche contro Porto Torres e un match fatto di alti e bassi contro Firenze. Il campanello d’allarme per l’UnipolSai era già suonato nelle due precedenti circostanze e quindi la sconfitta maturata ieri, la prima in questa serie A Fipic 2022/23, sorprende il giusto. Seppur abbastanza ininfluente per determinare la classifica finale del girone B, con ancora un solo turno da disputare. Si perché qualora i patavini dovessero vincere anche la gara che dovranno recuperare, appaierebbero i canturini in graduatoria ma rimarrebbero dietro a causa della differenza canestri.

Insomma, ai brianzoli basterà dunque avere la meglio di Treviso sabato prossimo per assicurarsi il primo posto. Briantea84 che dunque si è dovuta arrendere al palazzetto dello sport Piombino Dese, in una sfida serratissima nella quale il +6 è stato il massimo vantaggio per ognuna delle due compagini. Ospiti che ancora una volta hanno faticato a carburare in attacco, affidandosi al solito duo composto da Filippo Carossino e Simone De Maggi, autori rispettivamente di 23 e 21 punti. Fra i locali non ha tradito le attese Abdel Boughania con 21 punti ma molto positivi anche l’ex Ahmed Raourahi con 15 ed  Enrico Foffano con 12.

La partita

Ci pensa Scandolaro a inaugurare il match con un tiro all’altezza della lunetta, mentre i canturini dovranno attendere 3’14” per fare altrettanto con De Maggi dalla media servito da Santorelli. Boughania preciso a cronometro fermo per il +4 interno, due canestri consecutivi di Santorelli rimettono in equilibrio la contesa. Break di 6-0 dei veneti grazie anche a quattro punti di Raourahi, di Carossino l’appoggio su assist di Geninazzi per il 12-8 al termine del primo periodo.

Canturini che riescono a tenere all’asciutto l’attacco avversario in avvio di secondo periodo, sorpassando con un dai e vai di Carossino con Geninazzi e una conclusione dalla media del primo, inevitabile time-out di Castellucci sul 14-16 al 14’51”. De Maggi all’altezza della lunetta ed è +6 esterno, tuttavia due contropiedi consecutivi di Foffano suggeriranno a coach Jaglowski altrettanti time-out. Di De Maggi il rimbalzo e canestro a fil di seconda sirena per il momentaneo 20-24.

abdek boughania
Un tiro di Pippo Carossino con nei pressi Abdel Boughania e Ahmed Raourahi (foto Vezzoli)

E’ ancora quest’ultimo il principale riferimento offensivo dei brianzoli alla ripresa del gioco, un suo tiro dalla media ristabilisce il +6 a loro favore. Abdel Boughania ricuce sul -2, Geninazzi confeziona il 2+1 che vale il 31-36, ma Self Group che ritorna in scia sul -1 grazie alla tabellata nuovamente del suo francese. Di Buksa su assist di Bassoli il 38-41 che manderà in archivio il terzo quarto.

In apertura dell’ultimo periodo padroni di casa che rimetteranno la testa avanti con la penetrazione di Gamri del +1, De Maggi con un gioco da tre punti e Carossino in contropiede rilanceranno le ambizioni ospiti sul 49-51. Si prospetta così un finale in volata, dove Casagrande non trema dalla lunetta firmando il controsorpasso sul 57-55. De Maggi rimette in parità la sfida, Abdel Boughania non ci sta e con una tripla aiutata clamorosamente dal ferro regala ai suoi il 60-57 con ancora 27″ rimanenti a tabellone. Cantù però non riesce a imbastire un’azione degna di nota in 24″ e la Self Group può festeggiare questo prestigioso successo.

SELF GROUP MILLENNIUM BASKET PADOVA – UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTU’  60-57  (12-8, 8-16, 18-17, 22-16)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento