Spa Francorshamps: prima vittoria per Ebimotors sotto il diluvio

Spa Francorshamps

In una gara difficile ed insidiosa, con la pioggia protagonista per tutto il weekend, il team Ebimotors ha colto la prima vittoria nell’European Le Mans Series nella classe GT nella 4 Ore di Spa Francorshamps.

Rocambolesco, imprevedibile e ricco di colpi di scena. Si potrebbe definire così il fine settimana appena andato in scena in Belgio, sulla pista di Spa-Franchorchamps, dove è andato in scena il penultimo appuntamento stagionale dell’European Le Mans Series, la 4 Ore di Spa. Nell’università dell’automobilismo la serie endurance ispirata alla mitica corsa francese ha regalato un weekend che molto probabilmente non verrà dimenticato facilmente sia dai fan che dai team e piloti.

E tra questi c’è sicuramente la Ebimotors ed i suoi alfieri Riccardo Pera, Fabio Babini e Bret Curtis. La compagine comasca ha infatti conquistato la sua prima vittoria in questo campionato nel diluvio belga, in una gara a dir poco incredibile. A nulla è servita la partenza anticipata di un paio d’ore per scacciare il pericolo pioggia, la quale però non ha mai abbandonato i protagonisti dell’Elms in questa 4 Ore di Spa Francorshamps. Dopo le prove libere bagnate, anche la domenica di gara è stata contraddistinta dal maltempo, con la direzione gara che è stata costretta a dare bandiera rossa allo scoccare delle due ore.

Annuncio Pubblicitario

4 Ore di Spa
Il team United Autosport ha fatto sua la 4 Ore di Spa con Albuquerque-Hanson

Una gara interrotta quindi a metà, che però non ha certo peccato di emozioni. Per quanto riguarda la classe Gt, la Porsche 911 Rsr targata Ebimotors è subito balzata in testa alla classifica di classe dopo il terzo tempo stampato nella qualifiche di sabato con il giovane Riccardo Pera al volante. Il diciannovenne, nonostante abbia visto la pista di Spa solo qualche giorno prima della gara, ha fatto una bella differenza nel suo stint di guida, consegnando la sua vettura a Babini con ben trentotto secondi di vantaggio sul più diretto inseguitore. Il pilota più esperto dell’equipaggio è stato quindi bravo a condurre senza errori fino al momento dell’interruzione per il continuo peggioramento della condizioni meteo.

Gli alfieri Ebimotors hanno preceduto sul traguardo la Ferrari 488 della Spirit of Race e l’altra Porsche della Proton-Competition affidata ai comaschi Gianluca Roda, Giorgio Roda e Matteo Cairoli. Questi ultimi, grazie a questo piazzamento, sono riusciti a mantenere la leadership di campionato, quando manca un solo appuntamento al termine.

4 Ore di Spa
Con un round di anticipo, il G-Drive Racing si è laureto campione dell’Elms 2018

La classifica assoluta di questa 4 Ore di Spa Francorshamps ha visto la Ligier JSP217 dell scuderia United Autosport vincere la corsa grazie ad Albuquerque-Hanson, passati al comando dopo il primo pit-stop. L’equipaggio del team britannico ha sfruttato la debacle del team G-Drive che, dopo la pole di sabato, non ha fatto meglio del quattordicesimo posto a causa di diverse disavventure. Nonostante ciò la squadra russa si è comunque laureata campione dell’European Le Mans Series 2018 con una gara di anticipo grazie a Vergne-Rusinov-Pizzitola. Mentre il podio assoluto è stato completato dalla Dragonspeed e dalla Panis-Barthez Competition, United Autosport ha fatto l’en plein con la vittoria in classe Lmp3. John Falb e Scott Andrews hanno infatti regalato al loro team una grande doppietta nella classe cadetta dei prototipi.

Con la 4 Ore di Spa Francorshamps andata in archivio, la stagione 2018 dell’Elms si chiuderà sul tracciato portoghese di Portimao nel weekend del 26-28 ottobre.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Alessio Sambruna
Alessio Sambruna
Cresciuto a pane&motori, ho fatto ben presto dell’Autodromo di Monza la mia seconda casa. Fan delle due e quattro ruote, in particolare di rally. Abbino la mia passione per le competizioni motoristiche a quella della scrittura, facendo di esse i miei principali interessi.

One thought on “Spa Francorshamps: prima vittoria per Ebimotors sotto il diluvio

Lascia un commento