Reto Suri terza rete e tre punti: pragmatismo e sesto posto

reto suri
il massimo della pizza banner

Reto Suri a segno per la terza volta. Tre punti che valgono la vittoria, ma quanta fatica per segnare. Bertaggia dà la svolta sul finale di secondo periodo.

Lugano – Questa sera con il Rapperswil è severamente vietato sbagliare, mai più un prestazione come l’ultima casalinga con il Langnau. Servono i tre punti più che mai, in virtù anche della bella vittoria di sabato sera contro i Lions all’Hallenstadion. Qualche novità di formazione: Pellettier ripropone Zurkirchen titolare, Postma in sovrannumero, quindi Chorney sul ghiaccio  e Zangger promosso nel top six.

reto suri
Per McIntyre una serata poco fortunata, merito anche di Nyffeler

Avvio tambureggiante del Lugano, Sannitz l’uomo più dinamico e propositivo dei bianconeri e un Nyffeler chiamato già a fare gli straordinari. Come il forcing dei padroni di casa inizia a calare, arriva dal nulla la rete dei senegalesi con Cervenka all’8′: determinante la deviazione di Jecker che mette fuori causa Zurkirchen. Il punto degli ospiti mette in difficoltà i bianconeri incapaci di sfruttare gli special teams in due occasioni. Per Nyffeler nessun intervento degno di nota, un Lugano che dall’ottavo minuto in poi ha esaurito la spinta propulsiva di inizio periodo.

reto suri
Per Zurkirchen una serata di ordinaria amministrazione

Klasen è l’unico che si fa vivo dalle parti del portiere sangallese , ma non si vede una reazione di un gruppo, solo iniziative personali fine a se stesse. Usciti indenni da una inferiorità numerica, i bianconeri si rendono pericolosi con Walker senza contare altre occasioni gettate al vento: McIntyre é assoluto protagonista ma il disco non vuole saperne di entrare. Davvero un brutto secondo periodo, i fantasmi del match con Langnau si fanno sempre più concreti, a scacciarli ci pensa pero’  Bertaggia  a 11” dal fischio della seconda sirena dopo un tiro di Klasen che Nyffeler non trattiene.

Annuncio Pubblicitario

Trascorrono 38″ dall’inizio del terzo periodo e Reto Suri infila per il vantaggio bianconero, un altro Lugano rivitalizzato dalla rete sul finale di secondo periodo. Per quanto gli uomini di Pelletier siano più dinamici, il vantaggio rimane comunque risicato, anche con Nyffeler out negli ultimi due minuti il risultato non cambia. Il Lugano vince e d è l’unica cosa che conta in questo momento, sale in classifica al sesto posto anche con qualche partita in più giocata. Prossimo appuntamento venerdì 24 gennaio alla Bossard Arena con lo Zugo.

Reto Suri: ha un merito, quello della rete che sancisce la vittoria. Alla sua terza rete con la maglia del Lugano in questa stagione, l’ex Zugo rimane ancora il vero dilemma dei bianconeri, molto lontano dal giocatore ammirato nelle stagioni precedenti.

reto suri
Melvin Nyffeler, protagonista assoluto tra le fila dei sangallesi

Hc Lugano – Sc Rapperswil Jona Lakers 2-1: (0-1, 1-0, 1-0)

Reti: 8’52’’ Cervenka 0-1; Bertaggia (McIntyre, Klasen) 1-1; 40’38’’ Suri (Walker, Lajunen) 2- 1.

LUGANO: Zurkirchen; Wellinger, Chorney; Riva, Chiesa; Loeffel, Vauclair; Jecker; Bertaggia, McIntyre, Klasen; Suri, Lajunen, Zangger; Lammer, Sannitz, Fazzini; Jörg, Romanenghi, Walker; Haussener.

Penalità: HCL 1×2’ SCRJ 2×2’ +1×10’

Note: Cornér Arena 5’439 spettatori. Arbitri: Wiegand, Dipietro, Bürgi, Wolf

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento