Rari Nantes Camogli e Pallanuoto Trieste, doppio ko Como Nuoto

rari nantes camogli

Non un fine settimana positivo per le due prime squadre della Como Nuoto, entrambe impegnate in trasferta. Uomini che si arrendono alla Rari Nantes Camogli 10-6, donne sconfitte a Trieste 8-7.

Se le partite contro Sturla e Sori avevano prodotto un quarto tempo decisivo per le sorti del risultato finale della Como Nuoto, quella contro Camogli non ha voluto fare eccezione. Questa volta però gli artefici del parziale positivo non sono stati gli uomini di coach Venturelli, bensì gli avversari, che sono riusciti a emergere dopo aver trovato qualche difficoltà nella parte iniziale di gara.

Liguri che si erano portati avanti in modo fulmineo una volta trascorsi appena quindici secondi con Beggiato, a cui faceva replica immediata la rete di Peter Toth. I comaschi allungano poi a metà della seconda frazione sul 1-3, grazie a un tiro dai cinque metri sempre dell’ungherese e a una rete di Fusi. Bisso accorcia, Toth ristabilisce il doppio vantaggio in superiorità numerica ma con la nuova firma di Beggiato, al giro di boa le distanze tra le due formazioni sono minime, 3-4 per gli ospiti. Il terzo tempo servirà per rimettere in parità il punteggio, le reti dei padroni di casa di Cambiaso e Caliogna sono intervallate da quella di Gennari per il sodalizio della rana. Fino all’ultimo tempo, che come dicevamo vedono il netto predominio dei liguri, che con ulteriori cinque gol allungano il proprio break fino al 6-0, prima dell’ultima realizzazione dell’incontro a opera del comasco Lava a 1’28” dal termine. Lo Spazio Rari Nantes Camogli si impone così per 10-6.

“E’ stata tutto sommato una prestazione positiva – analizza coach Paolo Venturelli – abbiamo comunque tenuto bene per tre tempi contro una squadra da play-off e per di più in trasferta. Tuttavia, dobbiamo imparare a imporre sempre il nostro ritmo indipendentemente da chi ci troviamo di fronte, ciò ci permetterà di fare un torneo più tranquillo. Inoltre non hanno potuto partecipare alla trasferta Bulgheroni e Pagani, sicuramente qualche cambio in più ci avrebbe potuto fare comodo”.

Annuncio Pubblicitario

“Per tre quarti di partita siamo stati poco lucidi e la zona M di Como ci ha messo in difficoltà – commenta Temellini, coach della Rari Nantes Camogli – Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, questa tappa la reputo più importante della sconfitta di misura ad Ancona. Dobbiamo credere maggiormente nel sacrificio collettivo. La spinta dei tifosi è stata determinante”.

SPAZIO RARI NANTES CAMOGLI – COMO NUOTO 10-6 (1-1, 2-3, 2-1, 5-1)

SPAZIO R.N. CAMOGLI: Gardella, Beggiato 3, Iaci 1, Licata, Pellerano, Cambiaso 2, Bisso 1, Barabino, Cocchiere, Gatti, Molinelli, Mantero, Caliogna 3. All.: Temellini.

COMO NUOTO: Viola, Foti, Bianchi, Lepore, Busilacchi, Toth 3, Beretta, Gennari 1, Lava 1, Pellegatta, Cassano, Fusi 1, De Simone. All.: Venturelli.

Arbitri: Anaclerio e Lo Dico.

NOTE – Uscito per limite di falli Gatti (SC) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Spazio R.N. Camogli 3 su 7, Como Nuoto 2 su 13 +1/1 rigore. Spettatori: 200 circa.

rari nantes camogli
Paolo Venturelli (Como Nuoto)

Giornata amara anche per le Rane Rosa, quella che le vedeva contrapposte alle triestine per la quinta giornata del girone Nord di serie A2 femminile. Bisogna aspettare più di metà primo tempo per vedere il primo gol, ci pensa Lanzoni a portare avanti le comasche su rigore. Le padroni di casa ribaltano rapidamente la situazione con la doppietta di Jankovic e la rete di Gant per il momentaneo 3-1. La squadra di Tete Pozzi recupera il doppio svantaggio con Mario Romanò in boa e la controfuga della Masiello (alla sua prima rete in categoria), è 4-4. Nel terzo tempo unica realizzazione per mano di Antonacci, Como Nuoto nuovamente avanti 5-6. Negli ultimi otto minuti le firme di Cergol, Guadagnin e Gant sembrano mettere al sicuro la vittoria per la capolista, ma Lanzoni in superiorità numerica prova a riaprire i giochi. Non cambierà più nulla, Trieste si conferma capolista a punteggio pieno mentre le lariane, pur dimostrando ancora una volta di competere ad armi pari con le migliori, si ritrovano in quinta posizione a cinque punti dalla zona play-off.

PALLANUOTO TRIESTE – COMO NUOTO 8-7  (3-1, 2-4, 0-1, 3-1)

PALLANUOTO TRIESTE: Ingannamorte, Zadeu, Favero, Gant 2, Marussi, Cergol L. 1, Mancini 1, Ingannamorte E., Guadagnin 1, Rattelli 1, Jankovic 2, Russignan, Krasti. All.: Colautti.

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M. 1, Antonacci 1, Girardi 1, Trombetta 1, Giraldo, Bianchi, Chimenti, Romanò B., Lanzoni 2, Pellegatta, Masiello E. 1, Rosanna. All.: Pozzi.

Arbitro: Cirillo.

NOTE – Superiorità numeriche: Pallanuoto Trieste 4 su 9, Como Nuoto 2 su 8 + 1/1 rigore.

rari nantes camogli
Le Rane Rosa edizione 2018/19
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento