Medicuore Onlus, spopolano i cimeli di Baparapé e Ardito

medicuore onlus
il massimo della pizza banner

Gli indumenti da gioco del giocatore della Pallacanestro Cantù e dell’ex capitano del Como, tra i più gettonati nell’asta benefica di Medicuore Onlus.

Il peggio dell’emergenza sanitaria riguardante il Coronavirus sembrerebbe essere alle spalle, tuttavia è cosa buona e giusta non abbassare repentinamente la guardia. Il popolo italiano, come del resto tutti gli altri, si è scoperto fragile di fronte a questo invisibile nemico. Ma al tempo stesso è riuscito anche a mostrare il meglio di sé, provando in più occasioni a dare in qualche modo una mano alle strutture ospedaliere, messe sotto pressione anche per colpa di quei scellerati tagli alla sanità perpetrati nell’ultimo decennio.

medicuore onlus

Chi è a conoscenza di tutto ciò è sicuramente la Medicuore Onlus, l’Associazione di Medici Brianza e Milano che da anni promuove e realizza eventi di intrattenimento di natura sportiva, culturale e sociale, esclusivamente a scopo benefico. L’ultima loro iniziativa è recentissima, ed è stata quella di aver indetto un’asta online di cimeli sportivi. Con quale scopo? Quello di raccogliere fondi per l’Ospedale di Vimercate e per il San Gerardo di Monza.

Così dalla mezzanotte di domenica 10 maggio al medesimo orario della domenica successiva, diversi collezionisti hanno potuto fare le proprie offerte (con rilancio minimo di 5 Euro) per un totale di venti oggetti messi in palio. Al termine della sette giorni la cifra raccolta è stata di 1450 Euro.

Annuncio Pubblicitario

A riscuotere parecchio successo è stata la sopramaglia 2019/20 del giovane esterno della Pallacanestro Cantù Biram Baparapé, aggiudicata per 130 Euro. Ma grandissimo successo anche per la divisa di una notissima conoscenza dei tifosi azzurri del Como, ovvero Andrea Ardito. Anche se la maglietta messa in palio non era una del Como, bensì la n°23 del Torino indossata nel biennio 2005/07 e aggiudicata per 100 Euro.

“Era l’ultima maglia del Torino che mi era rimasta, però quando ho saputo che era a scopo benefico, non ho avuto dubbi a mettere a disposizione quella probabilmente più ambita”, racconta in un video sulla pagina Facebook di Medicuore l’attuale mister del Milano City in serie D. Che poi rievoca anche il suo indissolubile legame con l’ambiente lariano. “A Como ho passato nove anni da calciatore, tre da allenatore suddivisi tra settore giovanile prima e staff tecnico della prima. E’ lì che sono nato come un giocatore che conta ma sono anche cresciuto a livello umano. E’ una piazza a cui sarò sempre legato”.

medicuore onlus
La maglia di Ardito nell’esperienza torinese

Tra gli altri oggetti battuti all’asta, anche la divisa casalinga del Como (100 Euro) e quella “special edition” del Renate, entrambe di questa stagione conclusa anticipatamente. Hanno infine suscitato curiosità una bandiera della Ferrari autografata da Sebastian Vettel, il gagliardetto autografato dell’Inter nella stagione del “triplete”, la divisa ai tempi del Lecce del difensore Fabio Macellari ma soprattutto maglia e bastone di Julian Martinez (245 euro), giocatore dell’Hockey Roller Club Monza.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento