Matt D’agostini special guest con gli special teams

matt d'agostini

Matt D’Agostini doppietta e vittoria per i leventinesi. Trisconi dà il via al successo dopo l’avvio incerto e titubante, la dura rincorsa ai playoff continua.

Ambrì  – Davvero un grande rammarico in casa biancoblu per la sconfitta di ieri sera alla Bcf Arena di Friborgo. Aver portato a casa un misero punto sa di beffa, perché avanti di due reti, esser prima raggiunti nei minuti finali e beffati ai rigori lascia veramente l’amaro in bocca. Ma occorre guardare avanti già da questa sera con il Langnau, e per l’occasione Cereda ripropone Conz, da segnalare oltre al rientro di Flynn che spinge Sabolic in tribuna, il debutto del giovane Rocco Pezzullo.

Matt D'Agostini
Rocco Pezzullo al suo debutto con la maglia dell’Ambrì Piotta

Inizio abbastanza attendista per i leventinesi, attenti a non scoprirsi e a rintuzzare le iniziative della truppa di Ehlers. La prima vera iniziativa è di Müller seguito poco dopo da Hinterkircher ma in entrambi i casi Punnenovs fa buona guardia. Per bastone alto Hinterkircher finisce sulla panca puniti e pochi secondi dopo Elo sigla il vantaggio al 9′. Immediata  la reazione dei biancoblu con Bianchi, tiro comunque ben gestito dall’esterno difensore ospite. È pero’ Lardi ad avere l’occasione del raddoppio solo davanti a Conz ma nulla di fatto.  Un Langnau intraprendente, sempre in pressione e propositivo fino alla penalità di Pascal Berger. Dalla superiorità numerica arriva il pareggio di Trisconi  a 37” dal fischio della prima sirena. Anche Flynn protagonista poco prima del pareggio con un tiro che  mette a dura prova i riflessi di Punnenovs.

Matt D'Agostini
Matt D’Agostini a segno con una doppietta

Un altro Ambrì rispetto a quanto visto in ingresso di primo periodo, Flynn il più propositivo fino a D’Agostini che sigla in superiorità numerica il 2-1 al 29′. Bella esecuzione che non lascia scampo a Punnenovs. E ancora con l’uomo in più sul ghiaccio arriva anche il 3-1 ancora con D’Agostini quattro minuti dopo.  Tre reti dei biancoblu con gli special teams, davvero un cambio di passo non solo nell’incontro ma anche rispetto alle ultime uscite.

Annuncio Pubblicitario

Flynn Novotny e ancora Trisconi che sollecitano ancora il portiere avversario, segno evidente di una squadra ormai protagonista assoluta e padrona del proprio destino. Gli ultimi sussulti sono il rigore su Pesonen al 57′ e realizzato dalla stesso finlandese. e di Müller a porta vuota con Punnenovs out per il 4-2 definitivo. Ormai i giochi sono fatti, il Langnau capisce che ormai non è più serata, l’Ambrì vince una partita dopo un avvio titubante. Prossimo appuntamento giovedì 30 gennaio con il RapperswilRapperswil.

Matt D’Agostini: doppietta per il canadese, il ritorno al gol coincide con la vittoria dei leventinesi, la rincorsa ai playoff continua.

Matt D'Agostini
Special team biancoblu; Novotny, Flynn, Trisconi

Hc Ambrì Piotta – Scl Tigers: 4-2 (1-1, 2-0, 1-1)

Reti: 9’19’’ Elo (Huguenin, Pesonen) 0-1; 19’27’’ Trisconi (Flynn, D’Agostini) 1-1; 29’08’’ D’Agostini (Flynn, Plastino) 2-1; 32’44’’ D’Agostini (Plastino, Trisconi) 3-1; 57’17’’ Pesonen 3-2; 59’12’’ Müller (Plastino) 4-2.

Ambrì: Conz; Fischer, Plastino; Dotti, Fora; Pezzullo, Ngoy; Fohrler; Trisconi, Flynn, D’Agostini; Müller, Novotny, Zwerger; Bianchi, Goi, Incir; Hinterkircher, Dal Pian, Neuenschwander; Mazzolini.

Penalità: HCAP 3×2’ SCL 7×2’

Note: Valascia 5’359 spettatori. Arbitri: Stricker, Fluri, Progin, Cattaneo

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento