Matt D’Agostini & Dominic Zwerger: The Persuaders

matt d'agostini

Matt D’Agostini ancora a segno con Zwerger, regala all’Ambrì una vittoria merita in vista dell’impegno in CHL. Prima rete in NL per Neuenschwander.

Ambrì – Dopo la prestazione indecorosa di venerdì sera alla Bossard Arena, i leventinesi sono chiamati a riscattarsi non solo sul piano del gioco ma anche del carattere con il Rapperswil. L’incontro contro lo Zugo non deve lasciare tracce in quanto la situazione di classifica è già di per sé preoccupante, quindi non serve peggiorarla. Cereda avvicenda Hrachovina con Manzato.

matt d'agostini
Daniel Manzato titolare questa sera

Basta un minuto a Zwerger per siglare il vantaggio in power play con Clark sulla panca per aggancio.  E quando una partita inizia con questo piglio non può che finire meglio. I leventinesi ne sono ben consapevoli e cercano  in tutti i modi di chiudere già nel primo periodo la questione. Fora e Sabolic ci provano ma Nyffeler vigila attentamente, dall’altra parte Manzato gestisce al meglio alcuni spunti ospiti in box play (il migliore del campionato, ndr).

matt d'agostini
Basta un minuto a Zwerger per andare a segno

Dopo un ingresso ancora in box play ben gestito, i leventinesi sfiorano il secondo punto prima con Kneubuehler e poi con Dal Pian. Ma é  Joël Neuenschwander, a tu per tu con Nyffeler a segnare il suo primo gol in LNA al 31′, rete però convalidata solo dopo una lunga visione al video. Rapperswil frastornato e ancora da una penalità contro Clark per trattenuta arriva la terza rete leventinesi con D’Agostini al 39′, pochi istanti prima del fischio della seconda sirena.

Annuncio Pubblicitario

L’incontro sembra chiuso quando nell’ordine Pinana, Zwerger e poi ancora Matt D’Agostini vanno vicinissimi alla quarta rete. Tuttavia gli ospiti si rendono pericolosi al 50’ durante una lunga fase in superiorità numerica e trovano il primo punto con Wellman al 52’. Rete che mette in crisi i padroni di casa e Clark è abile ad accorciare le distanze al 55′. Ai biancoblu viene il braccino ma la sorte arriva in soccorso con una penalità ad Antonietti. Dalla superiorità numerica ne approfitta Matt D’Agostini al 59′ per il 4-2 definitivo.  Una vittoria che da morale e che cancella quanto di brutto visto la serata precedente, ora sotto con gli slovacchi del Bystrica (Champions Hockey League)  mercoledì 16 e poi venerdì 18 a Langnau con i Tigers.

matt d'agostini
Kevin Clark croce e delizia del Rapperswil tra penalita’ e reti

Hc Ambrì Piotta – Sc Rapperswil: 4-2 (1-0; 2-0; 1-2)

Reti: 2′ Zwerger (Flynn, Fora/5c4) 1-0; 31′ Neuenschwander (Kneubuehler, Dal Pian) 2-0; 40′ D’Agostini (Zwerger/5c4) 3-0; 53′ Wellman (Vukovic/5c4) 3-1; 56′ Clark (Vukovic) 3-2; 58′ D’Agostini (Sabolic, Fora/5c4) 4-2.

AMBRÌ: Manzato; Dotti, Fora; Fischer, Plastino; Pinana, Ngoy; Jelovac; Zwerger, Müller, Matt D’Agostini; Sabolic, Flynn, Hofer; Bianchi, Goi, Trisconi; Kneubuehler, Dal Pian, Neuenschwander; Egli.

Penalità: Ambrì 6×2′; Rapperswil 7×2′.

Note: Valascia, 5’032 spettatori. Arbitri: Urban, Nikolic; Kehrli, Pitton

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento