Marco Muller intrattabile batte il tempo alla Tissot Arena

Marco Muller intrattabile questa sera, segna la rete decisiva. Per i leventinesi una vittoria meritata dopo il successo nel derby in vista dei Lions.

Bienne – La vittoria nel derby di martedì sera ha fatto sicuramente bene al morale degli uomini di Cereda.  Oggi trasferta in casa del Bienne ma come sempre dei ranghi leventinesi questa volta non faranno parte Fora, Kneubuehler e Incir, usciti malconci dal derby, mentre fa il suo debutto stagionale Dario Rohrbach.  Insomma, ennesima formazione d’emergenza messa sul ghiaccio, ormai una costante da inizio stagione. Hrachovina al posto di Manzato.

marco muller
Hrachovina spegne sul nascere ogni velleita’ di rimonta dei seelander

Non è certo un Ambrì timoroso quello che scende sul ghiaccio, anzi molto caparbio come quello visto a Lugano.  Ed è subito pericoloso con un tiro di poco a lato della gabbia di Hiller scagliato dal bastone di Marco Muller.  Ma sono sempre i leventinesi a spingere e un altro pericolo per i seelander arriva da Egli. Tuttavia è sempre lo stesso Marco Muller a impegnare Hiller, ma a 30″ dal termine del primo periodo arriva il vantaggio del Bienne con Schneider. Fondamentalmente i padroni di casa passano in vantaggio al primo e vero tiro in porta.

marco muller
Zwerger a segno per l’1-1

Dopo una penalità dalla quale ne escono indenni in ingresso di secondo periodo, ci pensa Zwerger a pareggiare i conti al 26′. Occorre dire che prima che l’austriaco andasse a segno, lo stesso Marco Muller ha impegnato seriamente Hiller.  I biancoblu sono molto carichi, volenterosi di fare bottino pieno e al 32′ passano in vantaggio con Tommaso Goi, ancora a segno dopo la rete contro il Lugano.  È un bell’Ambrì ma le penalità possono nascondere brutte sorprese e con Flynn sulla panca per aggancio arriva il pari con la firma di Rajala al 34′. Ben due periodi di marca biancoblu ma con il Bienne sempre in partita.

Annuncio Pubblicitario

Se da una penalità è arrivato il pari del Bienne, da un’altra arriva il vantaggio dell’Ambrì con Marco Muller al 42′. Vantaggio più che meritato, ma che sveglia dal torpore gli uomini di Tormanen che per ben due volte vanno vicino al pareggio con Kunzle, tuttavia Hrachovina spegne sul nascere ogni speranza di rimonta.  I leventinesi resistono all’assalto dei seelander ma fanno loro una vittoria meritata  in vista anche della sfida casalinga di domani contro i Lions.

Marco Muller: l’attaccante leventinese questa sera un vero e proprio mattatore, intrattabile e ingestibile per la retroguardia di Tormanen, mette il sigillo finale sulla vittoria.

marco muller
Marco Mulller “special guest” alla Tissot Arena

Ehc Bienne – Hc Ambrì Piotta: 2-3 (1-0, 1-2, 0-1)
Reti: 19’29” Schneider (Kessler) 1-0; 25’54” Zwerger (Rohrbach) 1-1; 31’26” Goi (Bianchi) 1-2; 33’25” Rajala (Fuchs) 2-2; 42’37” Müller (Neuenschwander) 2-3.
AMBRÌ: Hrachovina, Jelovac, Plastino; Fischer, Ngoy; Dotti, Fohrler; Pinana; Hofer, Müller, D’Agostini; Egli, Flynn, Trisconi; Zwerger, Dal Pian, Rohrbach; Bianchi, Goi, Neuenschwander; Mazzolini.
Penalità: Bienne 4×2′, Ambrì 3×2′.
Note: Tissot Arena, 6’332 spettatori. Arbitri: Salonen, Wiegand, Fuchs, Cattaneo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento