Luca Cereda suona la sveglia a un Hcap troppo timoroso

Luca Cereda suona la sveglia ai sui ragazzi dopo un approccio titubante. Hofer, Plastino e Trisconi mettono la firma nella rimonta contro il Bienne.

Ambrì – Serata di conferma dev’essere quella di questa sera per i leventinesi contro il Bienne. La prova gagliarda e vittoriosa di martedì con il Langnau deve per forza di cose avere un seguito, in quanto la classifica piange ed occorre mettere fieno in cascina. Luca Cereda deve tenere alta la guardia in casa leventinese, dopo un inizio di stagione scandito da quattro sconfitte.

luca cereda
Luca Cereda deve evitare pericolosi cali di tensione e curare l’approccio all’incontro

Tuttavia l’approccio alla partita non è dei migliori, subito Ulmer sfiora il vantaggio per i seelander, ma trova un ottimo Manzato a sventare il pericolo. Stessa situazione di martedì sera,  qualche spazio di troppo concesso rischia di mettere in salita l’incontro per i leventinesi. Chi veramente si rende pericoloso è Zweger, come al solito, ma l’estremo difensore del Bienne non si fa trovare impreparato. Davvero poche emozioni in questo primo periodo.

luca cereda
Manzato pronto e reattivo a salvare su Ulmer dopo solo pochi minuti

Luca Cereda sembra aver dato la sveglia ai suoi,  subito Muller poi a seguire D’Agostini e nuovamente Muller,  ma l’occasione più ghiotta tocca a Sabolic che colpisce il palo.  Ritmo alto e pattinaggio veloce contraddistingue l’approccio dell’Ambrì al secondo periodo. Ma sul più bello Rathgeb infila Manzato approfittando di un rebound per lo 0-1 al 32′. Colpo che fa vacillare ma non crollare le convinzioni biancoblu quando Manzato si supera in una situazione di 2 contro 1.

Annuncio Pubblicitario

Da una penalità contro Cunti al 39′ l’Ambrì ne approfitta per pareggiare  con Hofer  al 40′ (neo acquisto del Bienne per le prossime due stagioni) bravo a correggere un tiro di Fora. Poi al 44′ Plastino raddoppia, con un tiro-appoggio dalla blu,  e nel crescendo leventinese anche Trisconi su assist di Zweger chiude la pratica al 50′ infilando Elien Paupe. Da qui alla fine non accade più nulla,  gli uomini di Cereda incassano i tre punti,  superando la fatidica linea in attesa della sfida di sabato sera contro i Lions all’Hallenstadion.

Luca Cereda
Zwerger e Trisconi confezionano le terza rete biancoblu

Hc Ambrì Piotta – Ehc Bienne: 3-1 (0-0; 0-1; 3-0)

Reti: 32’15” Rathgeb (Rajala) 0-1; 40’43” Hofer (Fora, Zwerger) 1-1; 43’42” Plastino (Fora, Trisconi) 2-1; 50’29” Trisconi (Zwerger) 3-1.

AMBRÌ: Manzato; Dotti, Fora; Fischer, Plastino; Fohrler, Ngoy; Pinana; Hofer, Flynn, D’Agostini, Zwerger, Müller, Sabolic; Bianchi, Goi, Trisconi; Kneubuehler, Dal Pian, Neuenschwander; Incir.

Penalità: Ambrì 5×2′ + 1×10′; Bienne 4×2′ + 1×10′.

Note: Valascia, 4’493 spettatori. Arbitri: Lemelin, Borga; Kovacs, Cattaneo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento