Hockey Como, la rosa che prenderà il via all’IHL 2019/20

hockey como
il massimo della pizza banner

A fine agosto prenderà il via una nuova stagione per l’Hockey Como, alla cui guida ci sarà nuovamente coach Malkov. La novità più interessante è il messicano Hector Majul.

Il campionato scorso non è stato certo uno di quelli da ricordare per la squadra comasca di hockey, retrocessa sul ghiaccio a seguito dell’ultimo posto rimediato nella seconda fase con soli quattro punti. Fortunatamente però la Fisg a inizio giugno ha ufficializzato una notizia che era già risaputa da diverso tempo, ovvero quella del ripescaggio dei lariani in IHL. Tutto ciò è stato permesso grazie all’intento della Federazione di avere in futuro un torneo con almeno dodici squadre. Così, l’Hockey Como si va a unire ad Alleghe, Appiano, Bressanone, Caldaro, Merano, Pergine, Valdifiemme, Varese, Hockey Unterland e Hc ValpEagle.

Con una formazione dalla spiccata linea verde, alla cui guida ci sarà ancora il coach ucraino Petr Malkov, che già a fine febbraio aveva esteso il proprio contratto per altre due stagioni. Per l’ex giocatore dell’Ambrì Piotta, a cui sarà ancora affidata nuovamente la gestione completa del settore giovanile, la prossima annata sarà la terza nella società del presidente Luca Ambrosoli.

hc merano
Petr Malkov, coach Hockey Como

A difenderne la gabbia ci sarà sempre Federico Tesini, confermato dopo le 12 presenze dello scorso torneo. Potrà contare su due giovanissimi backup classe 2000: Daniel D’Agate alla sua prima esperienza tra i grandi reduce da una stagione con Milano Rossoblù nel campionato U19 con 22 partite disputate, Tommaso Zanardi dalle giovanili di Alleghe e nel giro della nazionale  giovanile.

Annuncio Pubblicitario

In difesa la vera novità si chiama Francesco Taufer, difensore del 2000 nel giro delle nazionali giovanili ma che ha già avuto modo di assaggiare l’Alps Hockey League con 34 partite con la maglia di Cortina, mentre nella combi Cortina/Pieve U19 ne è stato il capitano nel 2018/19. L’uomo d’esperienza sarà il riconfermato Riccardo Valli, classe ’88, come rinnovato sarà il rapporto con Riccardo Codebò, difensore cresciuto nelle giovanili comasche a esclusione della parentesi milanese del 2012-15. Rinnovo che ha interessato anche Daniele Fusini, bergamasco che parentesi al Real Torino e a Milano nelle giovanili, ha sempre indossato la divisa lariana. Completano il reparto il ’99 Dominic D’Agate e il coetaneo Lorenzo Casiraghi, entrambi utilizzati nella combi U19 con Milano ma altresì impiegati in sei circostanze con i senior di Como.

Il colpo in attacco dell’Hockey Como si chiama Hector Majul, attaccante 25enne nazionale messicano l’anno scorso ai Punks di Vilnius (5 gol e 10 assist in 16 partite), dopo che un intoppo burocratico gli ha impedito di vestire la maglia degli svizzeri del Davos. Reparto che non potrà fare a meno dei fratelli Ambrosoli, Filippo e Riccardo, i quali prenderanno parte a ottobre a un torneo degli Stati Uniti con la maglia del Cile come oriundi. Vestirà ancora la maglia lariana, come avviene dall’età di sei anni, lo sniper Matteo Formentini, reduce da una stagione con 10 gol e 8 assist. Attacco che potrà fare affidamento anche su Mattia Meneghini (stecca sinistra del ’93 campione italiano U18 nel 2010 con il Real Torino), Jacopo Fusini (classe 200o ma già 26 presenze la scorsa stagione in IHL con 2 gol e 1 assist), Alessandro Paramidani (classe 2000 gran protagonista della scorsa Junior League con 11g+23a), Lorenzo Vola (centro del 2001 con 20g+12a in Junior League), Filippo Guaita (centro del ’99 cresciuto nel Lugano), Riccardo Redi (ala del ’99 cresciuto nel Lecco) e l’ala del ’98 nativa di Feltre Alessandro Sorarù (5 presenze e 1 assist nel 2018/19 con Como in IHL).

hockey como
Hector Majul in maglia Punks Vilnius
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento