Hcap e un weekend all’insegna delle rimonte

[ethereumads]

Hcap finalmente vittoria nel derby in rimonta, cede poi il passo con il Berna dopo le reti di D’Agostini e Heim.

Bollettino Ambrì  – Weekend dolceamaro per l’Hcap, solo tre punti all’insegna delle rimonte. Sì perché i leventinesi  dopo la vittoria in rimonta con il Lugano in cui hanno finalmente sfatato il tabù di otto sconfitte consecutive, hanno incassato a loro volta nella sfida successiva  la rimonta del Berna alla Postfinance Arena dopo essere stati in vantaggio di ben due reti. Un Hcap dai due volti che ha tenuto testa al Lugano dopo ben due periodi a reti inviolate. Incassata la rete di Arcobello, i biancoblù sono stati in grado con una buona reazione del collettivo di pareggiare immediatamente con McMillan, per poi siglare il punto della vittoria con Fora in un batti e ribatti davanti alla Irving.

hcap
Il tiro di McMillan che vale l’1-1

Contro i bianconeri si è visto il debutto  dopo un anno di assenza di Matt D’Agostini, una prova abbastanza convincente, ma il suo impiego si è reso necessario  per sopperire alle assenze di Regin e Kozun. E’ stato un derby molto equilibrato con un Hcap pericoloso in cinque contro cinque a differenza di un Lugano assai più pungente con l’uomo in più sul ghiaccio. A mantenere il risultato in equilibrio ci ha pensato soprattutto Irving, alla sua seconda partita con la maglia dei bianconeri.  Un portiere di esperienza che ha dato il meglio di sé dopo un debutto tra luci e ombre nella sfida persa con l’Eisbaren Berlin in Champions Hockey League.

Oltre a McMillan e Fora  hanno spiccato anche Grassi, Kneubuehler e Burgler che in diverse occasioni hanno messo alla prova l’estremo portiere bianconero. Un Hcap  vittorioso nel derby con merito e che sulle ali dell’entusiasmo ha affrontato con il piglio giusto la sfida di ieri sera con il Berna. Purtroppo l’esito non è stato positivo anche perché per almeno due periodi i biancoblù hanno dimostrato anche un buon hockey mettendo alle strette i padroni di casa.

hcap
Il 2-1 di Fora nel derby

Avanti di ben due reti con Matt d’Agostini solamente dopo venti secondi di gioco e poi con Heim in shorthand, i biancoblù hanno sprecato a più riprese numerose occasioni con Grassi, Zwerger (un palo, ndr) e Pestoni, subendo poi con il trascorrere del tempo il ritorno del Berna. Qualche disattenzione difensiva di troppo è costata molto cara soprattutto in occasione del pareggio Scherway e poi in quella di Untersander che ha regalato la vittoria agli orsi. Una rete sulla stessa falsariga di quella di Fora nel derby, un furioso batti e ribatti davanti al portiere che questa volta è stato fatale agli uomini di Cereda.

Overtime: in questo week end si è visto un Hcap da due volti che ha messo in risalto sia aspetti positivi che negativi. Grande carattere, forza di coesione nel derby,  qualche leggerezza di troppo nella sfida col Berna con un calo di tensione abbastanza preoccupante soprattutto in un incontro dove per almeno 40 minuti è stato padrone del gioco.

hcap
Il raddoppio di Heim su assist di Pestoni in shorthand

Il derby con Lugano rappresenta sempre una partita dove gli stimoli inevitabilmente non vengono mai a mancare. Nonostante i bianconeri si siano presentati a ranghi ridotti, sono stati comunque in grado di imbrigliare i padroni di casa. Solo la forza di volontà e anche il desiderio di far prima la vittoria sotto le volte della Gottardo Arena ha spinto gli uomini di Cereda a dare quel qualcosa in più, allo stesso tempo con il Berna dopo un avvio folgorante e tantissime occasioni sprecate il ritorno dei padroni di casa non è stato gestito molto bene.

Purtroppo facilitati dalle troppe disattenzioni difensive, emblematica la rete del 2-2 di Scherway, per come l’attaccante sia stato in grado di recuperare un disco perso, posizionarsi e poi battere la rete di Ciaccio. Nota positiva di questo fine settimana il debutto di Matt D’agostini che ha dimostrato tutta la classe e il suo gran potenziale. Purtroppo la condizione fisica non è stata in grado di sorreggere l’attaccante canadese per tutti i sessanta minuti.

hcap
Scherway libero di battere Conz per il 2-2 del Berna

Ciò non toglie che appena sceso sul ghiaccio è stato in grado di dare subito il meglio di sé con una rete di pregevole fattura ma soprattutto con una presenza efficace all’interno dello slot bianconero e bernese. Un giocatore sul quale si può sempre contare, per l’Hcap un valore aggiunto. Ora si prospetta una doppia sfida casalinga prima con il Losanna martedì e poi venerdì sera con i Lions, due incontri che metteranno alla prova l’efficacia del collettivo di Cereda.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento