Hcap ritrova non solo Fora e Muller, ma anche due vittorie

Hcap in ripresa con due meritate vittorie con Lakers e Tigers. Ma sopratutto ritrova identità e disciplina tattica.

Bollettino Ambrì  – La vittoria di Zurigo è stato il viatico in casa leventinese per invertire la rotta nella risalita della classifica. La buona prova fornita con i Lions non è stata però ripetuta con il Rapperswil, anche se la vittoria è stata ottenuta con molta caparbietà e anche un pizzico di fortuna che non guasta mai. Per la prima volta in questa stagione l’Hcap ha sfatato il tabù dei sangallesi, sempre sconfitti e a volte anche in malo modo. Ma questa volta pur soffrendo sono usciti alla distanza nei minuti finali. Protagonisti della serata Victor Ostlund, Fora e Kostner.

hcap
Michael Fora nell’azione solitaria che porta al 2-1

Effettivamente il portiere biancoblu in un  primo periodo di sofferenza si è superato su Dufner e Clark. Un Rapperswil che fino al 56′ si è trovato in vantaggio dopo aver recuperato lo svantaggio iniziale di Kostner. Eggenberger e Moses hanno rovesciato il risultato replicando al vantaggio di Fora. Come detto fino al 56′ quando Kostner (doppietta) ha deviato quel tanto che basta per il  3-3, poi nell’ultimo minuto Kneubuehler imbeccato da Flynn ha siglato il vantaggio prima della rete finale di Grassi a porta vuota.

hcap
Kneubuehler mentre scocca il tiro che vale il 4-3

Una partita dove qualche sbavatura difensiva di troppo su entrambi i fronti è stata il comune denominatore. Specialmente nelle reti di Eggenberger e Moses. Entrambi liberi di battere a rete. Idem nel pareggio di Kostner. Al di là di tutto l’Hcap ha messo in pratica quello che per mesi era stato il suo carattere distintivo, ossia la disciplina difensiva. Anche se non è stata perfetta, comunque si è intravisto un certo miglioramento. Ma soprattutto è stato la serata di un ottimo Michael Fora al suo rientro dall’infortunio.  La sua presenza in difesa ha dato sicurezza e non è certo passata inosservata, anche in attacco. Bella l’azione in solitaria che ha portato al 2-1 ma determinante nel provvidenziale pareggio del 3-3. Suo il tiro dalla distanza dove Kostner ci mette ancora lo zampino.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

Da Michael Fora a Marco Muller, per un Ambrì ancora vincente questa volta con i Tigers ancora alla Valascia. Il ritorno al gol del giovane attaccante, indispensabile nello scacchiere di Luca Cereda, oltre alla conferma se mai ce ne fosse stato bisogno dell’affidabilità del portiere Viktor Ostlund. Che si è fatto trovare pronto in un  paio di occasioni come su Andersons e in apertura di primo periodo. Ma come detto è stata la giornata di Marco Muller a segno nel 2 e 3-1 dopo il vantaggio iniziale di Zwerger, autore quest’ultimo di una esecuzione spettacolare con un gioco di bastone sopraffino.

hcap
Zwerger, non solo assist ma anche una rete spettacolare

L’Hcap ha avuto la meglio su un Langnau che ha fatto comunque la sua partita ottenendo il pari provvisorio con Rüegsegger che ha indovinato l’angolino con un tiro a incrociare dalla media distanza (veramente bella l’esecuzione), poi qualche buona occasione dove Ostlund ha fatto il suo dovere. Ma l’Hcap è stato anche Fora, Kneubuehler e Perlini. Il difensore si è reso protagonista con tiri alla sua “maniera”,  il secondo per un rete annullata mentre il canadese per un ferro colpito e un paio di occasioni.

Il punto del bollettino: l’Hcap è uscito vincente da queste mini serie di due partite a punteggio pieno. Ma con i ritorni di Fora e Muller ha ritrovato la propria identità. Soprattutto dal punto di vista difensivo.  Tuttavia il ritorno alla rete di Marco Muller deve esser per l’ex Berna un punto di partenze nella speranza che non sia un fuoco di paglia anche perché i leventinesi hanno bisogno del suo apporto in termini di rete.

hcap
Marco Muller si e’ sbloccato con una doppietta

Hcap  – SCl Tigers: 3-1 (1-1; 2-0; 0-0)

Reti: 14’30” Zwerger 1-0; 16’50” Rüegsegger (Leeger) 1-1; 25’52” Müller (Zwerger, Grassi) 2-1; 38’16” Müller (Grassi, Novotny) 3-1.

Hcap: Ciaccio; Fischer, Hächler; Pezzullo, Fora; Zaccheo Dotti, Fohrler; Perlini, Flynn, Kneubuehler; Incir, Cajka, Zwerger; Müller, Novotny, Grassi; Mazzolini, Kostner, Trisconi; Ngoy; Neuenschwander.

Penalità: Ambrì 7×2’; Langnau 6×2’.

Note: Valascia, zero spettatori. Arbitri: Lemenin, Nikolic, Altmann, Wolf

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento