Hc Lugano, buona la prima con i Lions, Schlegel su tutti

[ethereumads]

Hc Lugano ha la meglio sui Lions con Arcobello e Müller, Schlegel l’uomo in più per i bianconeri. Walker al rientro dopo il lungo infortunio.

Lugano  – La batosta casalinga di domenica pomeriggio alla Corner Arena con il Davos ormai è stata messa alle spalle, archiviata. Nei cinque giorni a seguire Gianinazzi ha avuto a disposizione tutto il tempo necessario per per mettere un minimo di ordine nella squadra. E serviti quantomeno per presentarsi in modo decoroso alla sfida con i Lions. Zurighesi anche loro reduci da un periodo alquanto negativo. Dopo una serie di quattro sconfitte consecutive si sono presentati alla Corner Arena per cercare di cambiare l’inerzia del loro cammino.

Hc Lugano
Arcobello per l’1-0, sempre piu’ nel vivo del gioco

Ma questa sera i bianconeri,  hanno giocato una partita quantomeno ordinata. Soprattutto con molte meno sbavature difensive sono stati in grado di avere la meglio sugli uomini di Crawford. Mark Arcobello ha avuto il merito di sbloccare le marcature, ben servito da Connolly, a dimostrazione che il centro statunitense non ha perso il suo istinto di finalizzatore. Apparso molto piu’ presente nel gioco. Marco Müller ha poi raddoppiato nel secondo periodo, nel mezzo un Hc Lugano che ha avuto anche delle possibilità di giocare addirittura con due uomini in più sul ghiaccio. Tuttavia gli special teams in questa stagione non hanno non mai brillato dimostrandosi molto lenti e impacciati, con poche idee. Nella partita di domenica con il Davos si era visto ben chiaramente.

Hc Lugano
Marco Müller firma il raddoppio

Ma arrivati a  questo punto della stagione, quello che importa sono i punti perché la classifica per forza di cose deve essere scossa. E quelli conquistati questa sera fanno molto bene a tutto l’ambiente. Anche in virtù della vittoria del Kloten con l’Ambrì Piotta alla Gottardo Arena. Classifica che si accorcia sui biancoblu e con una partita in piu’ da giocare per i bianconeri.

Ma come ha detto il vero protagonista della serata ed è giusto che salga agli onori della cronaca, è stato Niklas Schlegel, questa sera schierato titolare e che ha risposto presente. Tenendo in partita i bianconeri in un momento delicato dell’incontro. Specialmente nel secondo periodo quando lo Zurigo dopo la rete di Lammiko ha tentato a più riprese di arrivare al fischio della seconda sirena sul 2-2.

Tuttavia il buon Niklas ha sfoderato due interventi fondamentali che hanno permesso all’Hc Lugano di chiudere avanti di una rete. Per affrontare poi gli ultimi venti minuti con uno spirito diverso. Anche se poco chiamato in causa in questa stagione, l’estremo difensore bianconero ha sempre garantito un elevato standard qualitativo anche nei momenti peggiori della stagione senza farsi condizionare piu’ di quel tanto.

Hc Lugano
Julian Walker al rientro dopo il lungo infortunio

Non è stata certa una grande partita, ma poco importa, il pubblico pero’ non ha risposto alla chiamata dell’Hc Lugano. Spalti parecchio vuoti, inoltre la curva si è presentata in “tenuta estiva”. A rimarcare lo stato “vacanziero”  di giocatori e societa’  come dimostrato fino a questo punto della stagione.

Domani si replica in quel di Zurigo e non è detto che non si possa finalmente cercare di dare un minimo di continuità al percorso dei bianconeri. Sicuramente i Lions dopo aver incamerato la quinta sconfitta consecutiva dovranno per forza di cose affrontare i bianconeri con un piglio diverso non certo paragonabile a quello visto oggi. Ma è una squadra con molti problemi, anche se la classifica dice tutt’altro se paragonata a quella dell’’Hc Lugano. Dopo il cambio di allenatore,  le cose sono andate decisamente male.

Ma come abbiamo visto a Ginevra,  dove l’Hc Lugano è stato in grado di sparigliare le carte, non è detto che lo possa fare anche domani. In fondo illudersi non costa nulla e non è detto che magari anche con un pizzico di fortuna si possa uscire dalla Swiss Life Arena con qualche punticino. E per chiudere il rientro di Julian Walker dopo un lunghissimo infortunio, un giocatore di esperienza che in questa fase della stagione potrebbe rivelarsi molto utile. Ci vorra’ ancora del tempo per trovare il ritmo partita, ma come si dice il piu’ delle volte …..e’ galantuomo.

Hc Lugano – Zsc Lions: 2-1 (1-0; 1-1; 0-0)

Reti: 3’28” Arcobello (Connolly, Morini) 1-0; 33’03” Ma.Müller (Alatalo, Klok) 2-0; 37’16” Lammikko (Weber, Bodenmann) 2-1.

Hc Lugano: Schlegel; Klok, Alatalo; Mi.Müller, Riva; Wolf, Villa; Näser; Granlund, Ma.Müller, Carr; Morini, Arcobello, Connolly; Josephs, Thürkauf, Fazzini; Zanetti, Herburger, Walker; Gerber.

Penalità: Lugano 5×2’; Zurigo 5×2’.

Note: Cornèr Arena, 4’653 spettatori. Arbitri: WIegand, Ströbel, Wolf, Urfer.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento