Gran Premio d’Italia: accordo tra Aci e Liberty Media fino al 2024

Gran Premio d'Italia

La Formula 1 a Monza almeno per i prossimi cinque anni. E’ questo il responso dell’accordo tra Aci e Liberty Media per mantenere vivo il Gran Premio d’Italia nel Tempio della velocità.

Secondo i primi riscontri, le due parti direttamente interessate avrebbero trovato l’intesa soprattutto dal punto di vista economico per un rinnovo di cinque anni del contratto che lega Monza alla Formula 1. Per il momento non ci sono molti dettagli, se non il fatto sicuro che l’accordo attualmente in vigore è in scadenza con l’edizione 2019 e che siamo in procinto di una notizia che potrebbe far felici tutti gli appassionati italiani e non solo.

Gran Premio d'Italia
L’accordo per il Gran Premio d’Italia è una buona notizia anche per la Ferrari, che avrà ancora la sua gara di casa

Il Gran Premio d’Italia è stato infatti investito nell’ultimo periodo da voci negative di tutti i tipi e con dubbi sulla permanenza del più grande evento motoristico del nostro paese nel Tempio della velocità. Tanti erano i problemi, che comunque restano, a partire dalle condizioni dello stesso autodromo, non certo considerabile al passo con i migliori impianti del mondo e con cui il circus della Formula 1 ha costantemente a che fare. La nota emessa dall’Automobile Club d’Italia lascia però intendere come i motivi per ben sparare ci siano tutti:

“ACI e Formula 1 hanno raggiunto un’intesa di massima per quanto riguarda gli aspetti economici del contratto di collaborazione relativo al Gran Premio d’Italia a Monza per il prossimo quinquennio 2020-2024. Il Consiglio Generale dell’Automobile Club d’Italia ha dato, quindi, mandato al Presidente Angelo Sticchi Damiani di proseguire la negoziazione con Formula 1 su tutti gli aspetti tecnici e commerciali relativi alla partnership, in modo da giungere, in tempi brevi, alla firma del contratto e rendere pienamente operativa la collaborazione”.

Annuncio Pubblicitario

Per fare ufficialmente festa bisognerà ovviamente attendere la tanto agognata firma del contratto. Ma quella che ha accolto tutto l’ambiente in questi giorni è stata una notizia di indubbio valore. Un segno che comunque i nuovi proprietari di Liberty Media, nonostante la condivisibilità non eccelsa di certe decisioni, sta mantenendo la promessa di cercare di mantenere le gare storiche nel mondo della Formula 1. E tra queste non poteva certo mancare lui, il Gran Premio d’Italia che con le sue pagine ricche si storia incarna la passione di un paese e di una terra che di motori e di Formula 1 ne ha bisogno come il pane.

Gran Premio d'Italia
Lewis Hamilton potrà puntare al record di vittorie nel Tempio della velocità dopo i successi degli ultimi anni

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Alessio Sambruna
Alessio Sambruna
Cresciuto a pane&motori, ho fatto ben presto dell’Autodromo di Monza la mia seconda casa. Fan delle due e quattro ruote, in particolare di rally. Abbino la mia passione per le competizioni motoristiche a quella della scrittura, facendo di esse i miei principali interessi.

Lascia un commento