Giacomo Dal Pian “Man of the match”: che peccato Ambrì

Giacomo Dal Pian, uno dei più ispirati di serata, regala la vittoria all’Ambrì che esce dalla CHL con onore. Preoccupa l’infortunio di D’Agostini.

Ambrì – Incontro che non serve ai fini della classifica per la qualificazione al turno successivo di Champions Hockey league, quello che va in scena alla Valascia fra Ambrì Piotta e Banska Bystrica. Dopa la vittoria di martedì degli svedesi del Farjestad a Monaco di Baviera, i giochi si sono definitivamente chiusi per i leventinesi. Ora serve onorare al meglio la partecipazione al torneo continentale con una vittoria che comunque porterebbe i biancoblu a un solo punto dagli stessi svedesi,  un punto che sa comunque di beffa. Hrachovina titolare al posto di Manzato.

giacomo dal pian
Hrachovina titolare al posto di Manzato

L’Ambrì vuole giocare come se in palio ci fosse ancora la qualificazione al turno successivo, il piglio è quello giusto e bastano solo 4′ per passare con Plastino in superiorità numerica. A legittimare il vantaggio ci pensano prima Marco Muller poi Giacomo Dal Pian, il Banska Bystrica si fa vedere dalle parti di Hrachovina con Lunter ma il tiro è centrale.  Poche azioni degne di nota ma con i leventinesi meritatamente in vantaggio  in questo primo periodo.

giacomo dal pian
Nick Plastino apre le marcature dalla blu

Pausa che non cambia l’inerzia dell’incontro, Ambrì sempre a fare gioco e al 25′ D’Agostini raddoppia, approfittando di una leggerezza difensiva ospite. A ruota ci prova ancora Giacomo Dal Pian per mettere il il terzo sigillo ma Gajan risponde prontamente con il gambale. Il ritmo rallenta fino al 33′ con la prima rete dei slovacchi con Marek Biro, abile ad entrare nello slot biancoblu e battere Hrachovina. Punto che non fa vacillare la convinzione dei padroni di casa pericolosi con Muller. Purtroppo a trenta secondi dal fischio sella seconda sirena arriva il pareggio (fotocopia della prima, ndr) di Lunter ben servito da Gabor. Rete che sa di beffa proprio a un niente dal riposo.

Annuncio Pubblicitario

Appena usciti indenni da una penalità contro Plastino, gli slovacchi passano in vantaggio al 43′ con Andrej Šťastný con una magia di bastone da dietro la porta. Colpo a freddo sintomo dell’insicurezza creata dalla marcatura slovacca sul finire di secondo periodo.  Tuttavia i biancoblu non si danno per vinti e Sabolic raccogliendo un rebound su tiro di Jelovac al 53′ sigla il pareggio. Ma é uno degli uomini più in forma della serata, Giacomo Dal Pian, a siglare la rete della vittoria al 57′ con una bella percussione in scioltezza. I leventinesi escono a testa alta dalla manifestazione, per un solo punto mancano la qualificazione al turno successivo. Cereda può ritenersi soddisfatto della prova dei suoi uomini, davvero un peccato perché nelle prime due partite del girone G, soprattutto con gli svedesi, avevano raccolto molto meno di quanto meritavano. Purtroppo l’inesperienza a certi livelli si paga, preoccupa l’infortunio di D’Agostini.

giacomo dal pian
D’Agostini , suo il raddoppio per i biancoblu. Preoccupa l’infortunio subito questa sera

Hc Ambrì Piotta – Hc 05 Banska Bystrica: 4-3 (1-0, 1-2, 2-1)

Reti: 4′ Plastino (Sabolic/5c4) 1-0; 25′ D’Agostini 2-0; 34′ Biro 2-1; 40′ Lunter (Gabor) 2-2; 44′ Stastny 2-3; 53′ Sabolic (Hofer, Jelovac) 3-3; 58′ Giacomo Dal Pian (Gerlach/5c4) 4-3.

AMBRÌ: Hrachovina; Plastino, Payr; Fohrler, Ngoy; Jelovac, Pinana; Moor; Sabolic, Müller, Incir; Egli, D’Agostini, Gerlach; Bianchi, Goi, Trisconi; Hofer, Kneubuehler, Dal Pian.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento