Facundo Mena trionfa al Challenger “Città di Como” 2019

facundo mena
il massimo della pizza banner

E’ l’argentino Facundo Mena a vincere il trofeo “Intesa Sanpaolo” nel singolo, mentre al tedesco Andre Begemann e al rumeno Florin Mergea il trofeo “Bianchi Group” nel doppio.

Dopo i successi di Maximo Gonzalez nel 2007 e di Diego Junqueira nell’anno successivo, arriva un terza vittoria made in Argentina nel torneo “Città di Como”. Nella quattordicesima edizione ci pensa il 26enne Facundo Mena a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro. Per l’attuale n° 266 al mondo, miglior posizione personale di sempre ottenuta una settimana fa e destinata dunque a essere ulteriormente migliorata, si tratta del primo challenger vinto in carriera.

Durante questi sette giorni, ha avuto la meglio rispettivamente dell’italiano Lorenzo Giustino nel primo turno (6-3 6-2), del connazionale Facundo Bagnis nel secondo turno (3-6 6-3 6-1), del portoghese e vincitore nel 2017 Pedro Sousa nei quarti di finale (6-2 6-0), dell’italiano Alessandro Giannessi in semifinale (6-2 1-6 6-2) e di Andrej Martin in finale. Lo slovacco (vincitore nel 2016 in compagnia del ceco Jabavy del doppio), altro finalista a sorpresa nel singolo, è stato piegato da Facundo Mena con il punteggio di 2-6 6-4 6-1.

Particolare amaro in bocca invece per i colori italiani, con Alessandro Giannessi e Stefano Travaglia entrambi eliminati in semifinale. Il primo estromesso proprio da Facundo Mena dopo aver pagato a caro prezzo due doppi falli che hanno consegnato nelle mani dell’argentino il break del 3-2 e quello del 5-2. Nel secondo set lo spezino si imponeva d’autorità per 6-1, prima di perdere il terzo e decisivo set con i break del sudamericano nel quarto e nell’ottavo game. Male se non peggio è andata al secondo, apparso mai in gara né mentalmente né fisicamente contro Martin, forse anche a causa di qualche piccolo problemino fisico. Per il marchigiano, testa di serie n°1, una secca sconfitta 6-2 6-1.

Annuncio Pubblicitario

Nel doppio invece a fare festa sono Andre Begemann (già vincitore nella passata edizione in compagnia di Dustin Brown) e Florin Mergea, quest’ultimo ex n°7 della classifica Atp nel 2015 come doppista, nonché argento alle olimpiadi di Rio de Janeiro. Nella finalissima battuta la resistenza del brasiliano Fabricio Neis e del portoghese Pedro Sousa per 5-7 7-5 14-12. Per il tedesco si tratta del quinto torneo vinto in carriera, per il rumeno invece dell’ottavo.

facundo mena
La coppia vincitrice nel doppio

Begemann-Mergea in semifinale avevano invece estromesso la coppia di casa formata dai cugini Arnaboldi (Andrea e Federico), ammessi tramite una wild-card e autori comunque di un buon cammino, per 6-2 6-3.

facundo mena
Andrea e Federico Arnaboldi

ALBO D’ORO ATP CHALLENGER CITTA’ DI COMO (SINGOLO)

2019 Facundo Mena (ARG)

2018 Salvatore Caruso (ITA)

2017 Pedro Sousa (POR)

2016 Kenny De Schepper (NET)

2015 Andrey Kuznetsov (RUS)

2014 Viktor Troicki (SER)

2013 Pablo Carreno-Busta (ESP)

2012 Andreas Haider-Maurer (AUT)

2011 Pablo Carreno-Busta (ESP)

2010 Robin Haase (NET)

2009 Oleksandr Dolgopolov Jr. (UCR)

2008 Diego Junqueira (ARG)

2007 Maximo Gonzalez (ARG)

2006 Simone Bolelli (ITA)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento