Fabio Hofer regala l’illusione prima della beffa finale

fabio hofer

Fabio Hofer porta in vantaggio un Ambrì coriaceo e determinato. I Lions primi in classifica, fanno loro i tre punti a 20″ dalla sirena, non senza faticare.

Ambrì – Dopo due consecutive e pesanti vittorie con Lugano e Bienne, i leventinesi questa sera se la vedono sotto le volte della Valascia con i primi classifica dei Lions. Cereda conferma gli stessi blocchi di ieri sera con eccezione di Manzato al posto di Hrachovina. L’Ambrì è in un momento positivo, l’intenzione è quella di proseguire nel percorso di crescita nonostante l’avversario di turno non certo abbordabile.

fabio hofer
Dominic Hrachovina ai saluti davanti al pubblico della Valascia

Ottimo approccio dei leventinesi alla partita, subito in pressione sui Lions. Con Baltisberger  già sulla panca puniti, lo special team biancoblu non concretizza. Vanno vicino alla rete del vantaggio invece con Muller e Bianchi ai quali risponde Wick sul fronte avverso. Avvio comunque frizzante tra penalità e ripartenze veloci su entrambi i fronti. I primi a passare in vantaggio sono i Lions con Berni al 12′, ci pensa però D’Agostini a pareggiare il conto al 16′. Davvero un bel botta e risposta tra le due squadre in questo primo periodo.

fabio hofer
Matt D’Agostini autore dell’1-1

L’inizio del secondo periodo è altrettanto frizzante, subito un palo colpito dai Lions poi è Bianchi a deviare su tiro di Plastino ma l’occasione più limpida capita a Neuenschwander con Flueler abile a chiudere la saracinesca. Fabio Hofer prima in superiorità numerica manca il vantaggio ma poi non fallisce al 37′ . Nel mezzo un un big save di Manzato prima del fischio della seconda sirena con un ferro colpito da Bodenmann.

Annuncio Pubblicitario

Forte del vantaggio, i leventinesi sono costretti comunque a gestire il ritorno dei Lions che iniziano a pressare a tutta pista ottenendo il pari al 50′ con Blinderbacher in superiorità numerica.  L’Ambrì da parte sua non riesce a rendersi più pericoloso a parte Goi con un tiro dalla lunga distanza. Poi Müller toglie dalla porta il disco della terza rete ospite che arriva comunque con Noreau a 20″ dal termine. Sconfitta che sa di beffa, ma la prestazione rimane ottima nonostante l’ultimo posto in una classifica che rimane comunque corta. Prossimo appuntamento venerdì 15 novembre a Friborgo con il Gotteron.

fabio hofer
Hofer realizza il provvisorio 2-1

Hc Ambrì Piotta: dopo due vittorie consecutive arriva la beffa con i Lions, ma tra mille difficoltà e l’ultimo posto, la classifica rimane corta.

Dominic Hrachovina: il giovane portiere ceco lascia i leventinesi dopo aver offerto ottime prestazioni. Il rammarico rimane ma Conz ormai è pronto al rientro e tre portieri diventano troppi.

Hc Ambrì Piotta – Zsc Lions: 2-3 (1-1; 1-0; 0-2)

Reti: 11’23” Berni (Roe) 0-1; 15’53” D’Agostini (Plastino, Rohrbach) 1-1; 37’21” Hofer (D’Agostini) 2-1; 49’11” Blindenbacher (Geering, Hollenstein) 2-2; 59’41” Noreau 2-3.

AMBRÌ: Manzato; Jelovac, Plastino; Fischer, Ngoy; Dotti, Fohrler; Hofer, Müller, D’Agostini, Egli, Flynn, Trisconi; Zwerger, Dal Pian, Rohrbach; Bianchi, Goi;J. Neuenschwander; Mazzolini.

Penalità: Ambrì 2×2′; Zurigo 7×2′.

Note: Valascia, 5’317 spettatori. Arbitri: Salonen, Stefik; Obwegeser, Wolf.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento