Fabio Hofer nel bene e nel male, serata amara per l’Ambrì

Fabio Hofer a segno con due reti, le uniche per un Ambrì che spreca l’inverosimile nel secondo periodo anche con lo stesso austriaco. Weekend amaro.

Ambrì – Occorre solo vincere questa sera alla Valascia, senza se e senza ma. Perché è vero che le troppe assenze stanno penalizzando i risultati dei leventinesi, ma è altrettanto vero che quando hai le occasioni devi sfruttarle. L’esempio di ieri sera alle Les Vernets è esemplare, nonostante la buona prova, disattenzioni e poca concretezza sotto porta hanno sancito la vittoria del Ginevra. Questa sera con il Davos, nessuna giustificazione, considerato il fatto che è un avversario alla portata di mano. Rispetto a ieri sera il ritorno di Zwerger come tredicesimo attaccante e Manzato titolare.

fabio hofer
Dominic Zwerger al rientro questa sera

Grigionesi  già in pressione su Manzato,  quindi partenza bruciante che coglie un po’ impreparati i biancoblu. Già al 4′ il Davos passa con Mattias Tendeby, epilogo naturale del gran lavoro fatto dal Davos. Tuttavia i leventinesi per quanto sorpresi dagli ospiti, iniziano a farsi vedere dalle parti di Aeschlimann, grandissima l’occasione capitata sul bastone di Trisconi. L’Ambrì inizia ad alzare il ritmo, pressing nello slot ospite ma nessun pericolo il portiere grigionesi.

fabio hofer
Fabio Hofer protagonista nel bene e nel ,male con una doppietta

Stessa situazione in ingresso di secondo periodo, Bianchi manca il pari che sarebbe anche meritato, non però Fabio Hofer che dopo una bella ripartenza di D’Agostini e Muller infila Aeschlimann al 25‘. Ma quello che sbaglia lo stesso Fabio Hofer ha dell’incredibile, e questi sono i momenti che cambiano una partita. Infatti Rantakari al 36′ e Lindgren al 38′ portano il Davos avanti di due reti contro l’inerzia della partita che ha visto solo i leventinesi sul ghiaccio.

Annuncio Pubblicitario

Le due rete dei grigionesi sul finire di secondo periodo hanno lasciato il segno, Flynn crea davvero l’unico pericolo, ma come detto in precedenza certe occasioni vanno concretizzate. Fabio Hofer rimedia al 53′  ma per convalidare il punto serve la presa visione delle immagini. La pressione finale con Manzato procura solo gran confusione e nessuna occasione. Per l’Ambri arriva la seconda sconfitta consecutiva, filo comune con quella di ieri le occasioni sprecate. Prossimo appuntamento martedì 29 il Derby con il Lugano alla Corner Arena.

Fabio Hofer: mette la firma con una doppietta, ma non basta. È l’unico attaccante davvero pericoloso questa sera. Ma la rete sbagliata sull’1-1 grida vendetta, da quel momento la partita per i leventinesi cambia definitivamente.

fabio hofer
Per i Leventinesi weekend da zero punti

Hc Ambrì Piotta – Hc Davos: 2-3 (0-1, 1-2, 1-0)
Reti: 4’48” Tedenby (Corvi) 0-1; 25’34” Hofer (Müller) 1-1; 36’09” Rantakari (Baumgartner) 1-2; 38’41” Lindgren (Palushaj) 1-3; 53’11” Hofer (Plastino) 2-3.
AMBRÌ: Manzato; Dotti, Fora; Jelovac, Plastino; Fischer, Ngoy; Payr; Hofer, Müller, D’Agostini; Johnny Kneubuhler, Flynn, Trisconi; Bianchi, Goi, Incir; Mazzolini, Dal Pian, Neuenschwander; Zwerger.
Penalità: Ambrì 3×2′; Davos 7×2′.
Note: Valascia, 5’592 spettatori. Arbitri: Salonen, Fluri, Ambrosetti, Kehrli

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento