Fabio Hofer di rapina, nothing is impossible per l’Hcap

fabio hofer

Fabio Hofer spina nel fianco degli svedesi, D’Agostini chiude la pratica per un Hcap caparbio. Hrachovina sicuro, ora il Monaco sabato sera alla Valascia.

Ambrì – Serata di gala alla Valascia per il debutto casalingo in Champions Hockey League per l’Ambri Piotta. Gli svedesi del Farjesatd scendono in leventina dopo la vittoria di misura di sabato scorso. Per i leventinesi ancora assenti Conz, Novotny, Jelovac e Rohrbach (infortunati), mentre Max Gerlach (a riposo) con il rientro di Zwerger, confermato Hrachovina in porta e D’Agostini in prima linea.

Fabio Hofer
Dominic Zwerger al rientro per il debutto alla Valascia

Già nell’ultima sfida di sabato in Svezia il tatticismo aveva imbrigliato l’iniziativa di entrambe le squadre, ma questa sera i leventinesi partono con il giusto spirito,  Flynn e Sabolic si rendono pericolosi tuttavia è Kneubuehler a sfiorare il vantaggio. Attento Hrachovina sulle incursioni svedesi, poi Ejdsell riceve 5′ + penalità di partita per un intervento da dietro su Zwerger. Tuttavia  il risultato non si schioda dallo 0-0 in un primo periodo per nulla monotono.

Fabio Hofer
Fabio Hofer ne approfitta sotto porta per l’1-0

Due minuti dall’ingresso della seconda frazione e Hrachovina dice no al vantaggio svedese, prima vera grande occasione per gli ospiti, ci pensa però Fabio Hofer a siglare il vantaggio biancoblu al 24′ approfittandone sotto porta. Purtroppo le penalità su entrambi i fronti spezzano il ritmo, ma nonostante tutto si vede quella voglia di osare, si aprono gli spazi alle iniziative anche personali. Insomma un bel secondo periodo che si chiude con i padroni di casa in vantaggio di una sola rete.

Annuncio Pubblicitario

Dopo un box play gestito senza affanno D’Agostini manca il raddoppio, ma il canadese non fallisce al 49′ con un bel diagonale dalla media distanza sul quale Markus Svensson si fa sorprendere. Doppio vantaggio più che meritato per la squadra di Cereda, Sabolic ancora pericoloso. Mossa della disperazione per gli svedesi che tolgono il portiere trovando la prima rete al 57 con Vjotech Mozik. Ottima prova per l’Ambrì,  con Fabio Hofer, D’Agostini e Hrachovina su tutti. Prima vittoria in questo torneo, ora sotto con il Monaco sabato sera ancora alla Valascia, nothing is impossibile….

fabio hofer
Altra ottima prestazione di Hrachovina a difesa della gabbia leventinese

Hc Ambrì Piotta – Farjestad: 2-1 (0-0; 1-0; 1-1)

Reti: 24′ Fabio Hofer (Fora) 1-0; 49′ D’Agostini (Ngoy) 2-0; 57′ Mozik (Nilsson) 2-1.

AMBRÌ: Hrachovina; Fischer, Plastino; Fora, Dotti; Fohrler, Ngoy; Pinana; D’Agostini, Müller, Sabolic; Fabio Hofer, Flynn, Zwerger; Trisconi, Kostner, Bianchi; Goi, Dal Pian, Kneubuheler.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento