Eppan Pirates: vittoria contro un Hockey Como in crescita

eppan pirates
il massimo della pizza banner

I comaschi si arrendono sul ghiaccio dei forti Eppan Pirates, finalista della passata serie B, a testa alta con il punteggio di 6-4.

Trasferta impegnativa per la squadra di Petr Malkov sabato scorso in occasione del quarto turno dell’Italian Hockey League. Reduci dal primo successo stagionale contro Pergine, i lariani hanno fatto visita agli Eppan Pirates, team che non più di sei mesi fa si arrese soltanto a Milano nell’ultimo atto che assegnava il titolo di categoria e che, nelle prime due partite casalinghe stagionali, si è imposto con facilità contro il Feltreghiaccio (7-2) e Chiavenna (3-0). Difficoltà attualmente accentuate viste le assenze dei giocatori di Valpellice, impegnati in contemporanea nel torneo di Division I con la propria società e compresa quella di Pillon in porta, autore di un prova molto positiva il weekend precedente.

I primi a portarsi in vantaggio però sono proprio i ragazzi di Ambrosoli: Tilaro fredda Tomasi dopo 1’09”. Appiano però ribalta completamente il punteggio in due minuti, tra l’ottavo e il decimo, portandosi sul 3-1 grazie alle marcature di Fauster, Scelfo ed Ebner (nella foto in alto). L’Hockey Como prova a riavvicinarsi in virtù del 3-2 realizzato da Davide Gosetto, che concretizza una situazione da power-play. Jaitner per i padroni di casa (al 14’28”) e Tilaro con la sua personale doppietta (al 17’11”), sono gli ultimi realizzatori del primo drittel che quindi si chiude sul punteggio di 4-3 per gli Eppan Pirates.

Annuncio Pubblicitario

eppan pirates
Tobias Ebner, autore della terza rete locale

Nel secondo periodo gli ospiti invece si affacciano raramente dalle parti di Tomasi, racimolando una sola conclusione nello specchio della porta. D’altro canto, i locali riescono a rimpolpare il proprio punteggio raggiungendo quota sei, sfruttando le superiorità numeriche con Unterkofler prima e Waldner poi. Con ancora venti minuti da giocare, il tabellone recita 6-3.

Nell’ultimo drittel l’Hockey Como prova a non mollare e ad uscire dallo Stadio di Appiano, con 119 spettatori per l’occasione sugli spalti, a testa alta. Obiettivo raggiunto, grazie anche alla segnatura di capitan Filippo Ambrosoli a poco meno di sette minuti dalla fine delle ostilità. Gli Eppan Pirates si impongono così per 6-4.

Nonostante ciò coach Malkov si dichiara soddisfatto della reazione della propria formazione in un match senza la terza linea completa e dell’approccio dei giovani, che in futuro dovranno badare a curare maggiormente l’aspetto tecnico. Negli altri match, sono ben quattro i successi esterni (Milano, Varese, Ora e Merano), mentre Alleghe dilaga in casa per 9-2 contro Chiavenna.

eppan pirates
Armand Pillon (HC), costretto a saltare la sfida di Appiano

HC EPPAN APPIANO – HOCKEY COMO 6-4 (4-3; 2-0; 0-1)

Marcatori: 1:09 Gianluca Tilaro (Hockey Como), 8:03 Matthias Fauster (HC Eppan Appiano), 9:44 Emanuel Scelfo (HC Eppan Appiano), 10:00 Tobias Ebner (HC Eppan Appiano),14:17 Davide Gosetto (Hockey Como), 14:28 Alex Jaitner (HC Eppan Appiano), 17:11 Gianluca Tilaro (Hockey Como); 33:26 Stefan Unterkofler (HC Eppan Appiano), 35:45 Jan Waldner (HC Eppan Appiano), 53:19 Filippo Ambrosoli (Hockey Como).

Hockey Como: 3 Codebò Riccardo (D), 5 Gosetto Davide (F), 7 Valli Riccardo (D), 8 Fusini Daniele (D), 10 Fusini Jacopo (F), 11 Dominic Michael D’ Agate (D),13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F) – A, 17 Vallazza Renè (D), 21 Riccardo Redi (F), 23 Ricca Andrea (D),– SS, 33 Menguzzato Marco (G),– A, 35 Dario Colombi (G), 73 Guaita Filippo (F), 74 Tilaro Gianluca (F).

Allenatore: Petr Malkov

Arbitri: Davide Deidda, Patrick Gruber (Andrea Carrito, Jacopo Pace)

Note: Tiri Totali: 32-12.

Penalità: 16-12.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento