Dominic Zwerger, colpo di magia: l’Ambrì Piotta torna alla vittoria

il massimo della pizza banner

Dominic Zwerger apre le marcature con una magia, poi D’Agostini, Hofer e Novotny completano l’opera, ma quanta sofferenza nel finale.

Ambrì  – Dopo l’inaspettato tonfo al Lido contro il Rapperswil, l’Ambrì era chiamato a dare una svolta alla ultime prestazioni negative, eccezion fatta per la gara casalinga contro il Losanna.  Alla Valascia si è presentato il Davos dell’ex Inti Pestoni, occasione più che valida per incamerare tre punti fondamentali al fine di consolidare la posizione in classifica generale.

Per l’ex Inti Pestoni trasferta amara in Leventina

Un altro passo non sarebbe stato tollerato da Luca Cereda,  specialmente casalingo,  e così con il piglio giusto l’Ambrì si è presentato sul ghiaccio. In vantaggio dopo solo cinque minuti  con Dominic Zwerger,  una rete per impostazione e costruzione di pregevole fattura. Il Davos dal canto suo ha cercato di creare qualche problema a Conz,  ma nulla di che, anzi al 16′ capitola per la seconda volta con D’Agostini abile a deviare un tiro da fuori di Kubalik; venti minuti di grande intensità che hanno visto i leventinesi chiudere con due reti di vantaggio.

Dominic Zwerger
Dominic Zwerger, una rete di pregevole fattura tecnica

Ambrì che non si e’ fermato nemmeno in entrata di secondo periodo, sono bastati 38″ a Hofer in power play per siglare il 3-0, vantaggio che ha fatto staccare la spina ai  leventinesi. Poco pressing, pattinaggio e qualche spazio di troppo hanno permesso al Davos, nullo fino a quel momento, di prendere l’iniziativa e in una delle pochissime sortite offensive la squadra grigionese ha trovato il 3-1 con Lindgren al 43′, abile ad insaccare un puck non trattenuto da Conz.

Annuncio Pubblicitario

Sempre il finlandese Lindgren ha infilato Conz al 43′, da questo momento in poi il Davos è stato padrone del ghiaccio, a più riprese i grigionesi  hanno tentato di raggiungere il pari, un ottimo Conz si è opposto a tutti i tentativi, fino alla rete della liberazione di Novotny con Lindback out. Vittoria meritata ma sofferta più per demeriti propri che per meriti grigionesi,  tre punti in più in classifica in attesa della trasferta di Ginevra contro la compagine di Mc Sorley.

Dominic Zwerger
Fabio Hofer, suo il 3-0 in power play, dopo attenta disamina televisiva dei giudici di gara

Hc Ambrì Piotta – Hc Davos: 4-2 (2-0, 1-1, 1-1)
Reti: 5’15” Zwerger (Kubalik) 1-0; 16’37” D’Agostini (Kubalik, Müller); 20’38” Hofer 3-0; 37′ Lindgren (Pestoni) 3-1; 43’27” Lindgren (Heinen, Kudratek) 3-2; 59’22” Novotny (D’Agostini) 4-2.
Ambrì: Conz; Dotti, Plastino; Guerra, Fischer; Jelovac, Fora; Ngoy. Hofer, Novotny, D’Agostini; Kubalik, Müller, Zwerger; Bianchi, Kostner, Trisconi; Lauper, Goi, Rohrbach; Kneubühler.
Penalità: 5×2′ Ambrì; 6×2′ Davos.
Note: Valascia, 4’160 spettatori. Arbitri: Salonen, Dipietro; Duarte, Obwegeser

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento