Andrea Arnaboldi si arrende in finale, titolo a Lorenzo Sonego

andrea arnaboldi

Sfuma all’ultimo atto il titolo Assoluto Italiano per Andrea Arnaboldi. Lorenzo Sonego si impone 6-4 6-3, ma il torneo per il canturino è da applausi.

Quando hai ben poco da recriminarti, puoi comunque alzare il trofeo da secondo classificato con un bel sorriso. E’ quanto accaduto oggi al 33enne tennista brianzolo, che ha dovuto cedere il passo all’avversario proprio sul più bello, ovvero in finale. Così, il titolo di campione d’Italia non ritorna nuovamente nella nostra provincia: era il 2004 quando si giocò l’ultima edizione (nel 2005 fu assegnato a Volandri e Schiavone in base alla classifica Atp) e a trionfare fu il comasco Massimo Dell’Acqua.

Ma Andrea Arnaboldi è stato autore di un torneo di ottimo livello. Dopo aver avuto la meglio su Federico Gaio (n° 130 al mondo) nei quarti di finale grazie a una strepitosa rimonta al super tie-break, il canturino si era poi sbarazzato con discreta facilità di Andrea Vavassori in semifinale con il punteggio di 6-1 6-2. Decisiva la tattica di voler insistere sul rovescio del piemontese, autore di svariati errori in una giornata decisamente no.

andrea arnabolid
Lorenzo Sonego, attuale n° 46 al mondo

All’atto conclusivo però l’avversario era di tutt’altra pasta. Dinnanzi Lorenzo Sonego, n° 46 Atp e che aveva già liquidato il più giovane dei cugini Arnaboldi negli ottavi negli ottavi per 6-3 6-2. Una finale tutto sommato equilibrata, soprattutto all’inizio. Nel primo set i due tennisti mantengono senza particolari problemi il servizio fino al 2-2, poi arrivano due break di Sonego intervallati da un controbreak di Arnaboldi. Il piemontese conquista il 6-4 lasciando a zero l’avversario. Nel secondo combattutissimo è il terzo game, poi Sonego strappa il servizio alla quinta opportunità presentatasi nel set, portandosi sul 4-3. L’ultimo sussulto di Andrea Arnaboldi è sul 5-3, quando riesce ad annullare tre palle match all’avversario. Ma nulla potrà sulla quarta.

Annuncio Pubblicitario

“E’ stato un crescendo: nel primo turno ho avuto molte difficoltà, poi ho giocato sempre meglio prendendo confidenza – dichiara Sonego ai microfoni di SupertennisHo fatto una grandissima prestazione oggi. Andrea Arnaboldi è un giocatore tosto, ha fatto un grande torneo. E’ uno molto fastidioso che fa giocare male, ma la mia partita è stata impeccabile. Sono stato perfetto e quindi sono molto contento”.

“Faccio i miei complimenti a Lorenzo e al suo staff per la bellissima settimana nel ritorno in campo – le parole di Arnaboldi – Vorrei ringraziare tutti: l’organizzazione, il Mef e ovviamente la Federazione che hanno reso possibile questo evento. Finalmente siamo tornati in campo dopo uno stop e riprovare queste sensazioni è stato davvero bello”.

Per quanto riguarda invece il tabellone femminile, ad aggiudicarsi il titolo di campionessa italiana è stata Jasmine Paolini, che ha approfittato dell’infortunio occorso in finale a Martina Trevisan sul punteggio di 6-5 30-0 a proprio favore.

andrea arnaboldi
Jasmine Paolini, vincitrice tra le donne
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento