Ambrì Piotta, avvio tra luci e ombre. Kubalik la stella

Ambrì Piotta
il massimo della pizza banner

Partenza in salita per l’Ambrì Piotta. Kubalik, D’Agostini e Zwerger gli uomini più in forma in questo inizio di stagione scandito da troppi errori.

Ambrì – Per la squadra di  Luca Cereda un inizio di campionato scandito da luci e ombre. Il debutto in National League alla Valascia contro lo Zugo, ha visto una approccio positivo al match e nonostante la sconfitta per 1-2, i leventinesi hanno tenuto testa alla squadra di Reto Suri, autore di una rete spettacolare. Ottimi gli spunti di Zwerger e Kubalik e del Capitano Elias Bianchi.

Ambri' Piotta
Sconfitta casalinga per 1-2 contro lo Zugo

La prestazione in crescendo nel debutto in campionato é  stata confermata nella trasferta in Engadina contro gli uomini di Arno Del Curto, uscito sconfitto la sera precedente a Lugano, dell’ex Inti Pestoni. Una vittoria convincente per 2-5 dove si sono distinti Matt D’Agostini, Dominik Kubalik, Marco Muller e dove anche la fase difensiva ha evidenziato un notevole passo in avanti.

Ambri' Piotta
Convincente vittoria in casa del Davos per 2-5

Ma quanto di buono si è visto nello scorso weekend,  ieri sera si è sciolto come neve al sole nella partita casalinga contro Ehc Bienne, dove mai i leventinesi sono entrati in partita.  Solo D’Agostini, autore dell’unica rete biancoblu, ha lottato contro una squadra nettamente superiore uscita vincente per 1-5. Luca Cereda avrà molto su cui lavorare,  specialmente in difesa dove le lacune sono maggiori.

Annuncio Pubblicitario

Ambri' Piotta
Pesante sconfitta casalinga contro il Bienne per 1-5

Di sicuro l’Ambrì Piotta ha notevoli margini di miglioramento, oltre a Guerra contro il Bienne ha fatto il suo debutto anche Lorenz Kienzle: per quanto la prestazione non sia stata fortunata, è un ottimo elemento che potrà dare il suo notevole contributo alla causa leventinese.

AMBRÌ PIOTTA- ZUGO 1-2 (0-0; 1-1; 0-1)

Reti: 21’08’’ Martschini (Zryd, Zgraggen) 0-1; 31’37’’ Kubalik (Zwerger, Guerra) 1-1; 43’25’’ Suri 1-2.

AMBRÌ: Conz; Guerra, Plastino; Dotti, Ngoy; Fischer, Jelovac; Pinana; Zwerger, Novotny, D’Agostini; Kubalik, Müller, Kneubuehler; Bianchi, Kostner, Trisconi; Incir, Goi, Lauper; Mazzolini.Penalità: Ambrì 3×2’; Zugo 5×2’

Note: Valascia 6’037 spettatori. Arbitri: Massy, Mollard, Castelli, Kovacs.

DAVOS – AMBRÌ PIOTTA 2-5 (1-1, 1-3, 0-1)
Reti: 6’26” D’Agostini (Bianchi, Plastino, 5c4) 0-1; 14’13” Pestoni (Prince) 1-1; 25’08” Kubalik (Müller) 1-2; 25’08” Müller (Incir) 1-3; 30’39” Lauper (Guerra, Kubalik, 5c4) 1-4; 33’21’ Meyer (Aeschlimann, Du Bois) 2-4; 44’15” Kubalik (Guerra, Zwerger, 5c4) 2-5.
Ambrì: Manzato; Guerra, Plastino; Dotti, Ngoy; Fischer, Jelovac; Pinana; Zwerger, Novotny, D’Agostini; Kubalik, Müller, Hofer; Bianchi, Kostner, Trisconi; Incir, Goi, Lauper; Mazzolini.
Penalità: 4×2′ Davos; 3×2′ Ambrì.
Note: Vaillant Arena, 4’750 spettatori. Arbitri: Koch, Müller; Wüst, Obwegeser

AMBRÌ-BIENNE 1-5 (1-2, 0-2, 0-1)
Reti: 8’56″ Rajala (Sataric) 0-1; 11’34” Brunner (Fey, Diem) 0-2; 18’29” D’Agostini (Dotti) 1-2; 23’04” Lüthi (Schmutz) 1-3; 33’11” Rajala 1-4; 55’16” Riat (Künzle, Diem) 1-5.
AMBRÌ PIOTTA: Conz; Plastino, Guerra; Ngoy, Dotti; Fischer, Kienzle; Pinana; Zwerger, Novotny, D’Agostini; Kubalik, Müller, Hofer; Trisconi, Kostner, Bianchi; Incir, Goi, Lauper; Mazzolini.
Penalità: Ambrì 6×2′, Bienne 3×2′.
Note: Valascia 4’315 spettatori. Arbitri: Oggier, Urban, Altmann, Rebetez.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Capelli
Marco Capelli
Dalla magica notte di Davos..La maxi rissa di Ambrì..Il dramma di Schafhauser..La finale con quelli di "Lassù"..Gli olimpionici finlandesi di Torino 2006..i play-out..fino ad oggi con il ritorno ai vertici. Trent'anni di passione nata per gioco, ora sono qui a raccontarla.

Lascia un commento